La Schwarzwald (foresta nera) è la principale attrazione turistica della città di Friburgo, grazie alle passeggiate, ai sentieri per mountain bike, ai fiumi e ai laghi, allo sci di fondo e da discesa. Ma è anche una importante risorsa per la città, da gestire in maniera sostenibile. Cosa vuol dire “gestire una foresta”? E qual è la differenza fra “naturale” e “artificiale”? Dalla Waldhaus alle vigne dell’Istituto Nazionale di Viticoltura, numerosi esempi di gestione sostenibile del patrimonio forestale testimoniano di una “cultura del bosco” che ha a Friburgo una delle sue capitali.

Cosa puoi vedere

 

La Waldahus

 

Vigneti biologici

15 anni di agricoltura biologica e biodinamica mostrano un paesaggio colorato e profumato. Vini come i “Burgunder” (Pinot), Riesling, Müller-Thurgau, Gewürztraminer vengono esportati in tutto il mondo.
vigneti
BILD2020

 

Fattorie di Freiamt

Nel vicino comune di Freiamt possiamo visitare le fattorie “rinnovabili” … che oltre a latte e carne producono 100% energia da sole e vento.
fattorie_freiamt
IMG_5797

 

Mercati rionali a km zero

Friburgo non ha centri commerciali: per questo una o due volte a settimana, in ciascuno dei 20 quartieri della città, ci sono mercati all’aperto dove gli agricoltori locali vendono i loro prodotti, con enorme beneficio per l’economia locale. E anche per la mobilità urbana e la qualità della vita.
market
market-life cathedral

Scopri gli altri temi