Viaggio a Friburgo con Radio Popolare ed ènostra dal 7 all’11 giugno

Dal 7 all’11 giugno Radio Popolare ed ènostra, fornitore cooperativo di energia rinnovabile, organizzano un viaggio a Friburgo con noi, in collaborazione con l’agenzia di viaggi responsabili in Italia e nel mondo Viaggi e Miraggi.

Andrea Burzacchini, fondatore di Aiforia, esperto di sostenibilità e guida d’eccezione di questo viaggio, è stato intervistato a Radio Popolare nella trasmissione C’è luce per raccontare un pò il programma del viaggio, ma anche per offrire suggestioni agli ascoltatori della celebre radio.

A intervistarlo è Gianluca Ruggieri, tra i promotori del viaggio e consigliere della cooperativa ènostra, che ha già fatto esperienza di Friburgo con i suoi studenti.

Dopo un primo contatto con il centro cittadino, dal quale immediatamente si percepisce la dimensione “a misura d’uomo” e della mobilità sostenibile, il viaggio inizierà dalla visita di quello che tutti a Friburgo vogliono visitare: l’eco-quartiere Vauban, creato con una pianificazione dal basso a partire dagli anni ’90.

Nello stesso giorno si visiteranno anche Weingarten e Grethergelände: due quartieri meno conosciuti ma molto interessanti dal punto di vista della riqualificazione ambientale e sociale. Weingarten, un quartiere di quelle che una volta si chiamavano “case popolari” – oggi “social housing”; Grethergelände, un quartiere alternativo, auto-organizzato, sede di una delle prime radio libere tedesche nata nel 1973.

Leggi tutto il programma in dettaglio

radiopopolare_gita_a_friburgo

Tra i fiori all’occhiello del viaggio, il terzo giorno l’incontro con “I ribelli di Schönau“. Schönau è un paesino della Foresta Nera vicino a Friburgo; dopo Chernobyl alcuni genitori si sono riuniti per trovare nuove forme di energia e piano piano, creando una nuova conoscenza ecologica, dieci anni dopo sono riusciti a creare il primo fornitore energetico rinnovabile cooperativo di tutta Europa: oggi si chiama EWS Schönau, fornisce energia a circa 200.000 clienti e ha un fatturato di oltre 40 milioni di Euro. Nello stesso giorno ci sarà anche un incontro con Radio Dreyeckland, la prima radio libera di Friburgo, nata nel 1973, che ha avuto un ruolo importantissimo per la coscienza ambientalista della città.
Insomma, il programma è davvero fatto su misura per i partecipanti a questo viaggio!

A Friburgo tutto è integrato: quanto tempo ci vuole a diventare come Friburgo?

Si potrebbe dire che ci vuole una generazione (tutto è iniziato negli anni ’70 da un gruppo di persone che abitavano a 20 km dalla città che si sono opposti alla creazione di una centrale nucleare).

Friburgo oggi ha 230 mila abitanti (a fine anni ’80 ne aveva 180 mila). Ma alcune “piccole” cose si possono fare in tempi più brevi di una generazione. Ad esempio grazie a interventi sulla mobilità sostenibile, a Friburgo solo 21 spostamenti su 100 vengono effettuati in automobile, dove in città di analoghe dimensioni ne sono necessari 60. Questo perchè la mobilità urbana favorisce prima di tutto chi si muove in bici, poi chi si muove con i mezzi pubblici, infine prende in considerazione chi si muove in auto. per fare un esempio apparentemente banale ma molto significativo di come questa idea si traduca nella quotidianità: in un dato percorso, in bici si incontra un solo semaforo, mentre per fare lo stesso percorso in auto se ne incontrano 6 o 7!

Andrea, a chi consiglieresti di venire a Friburgo?

AB: A tutti gli ascoltatori di Radio Popolare, come si dice dai 9 ai 99 anni va bene: credo che possa essere un bel viaggio per tutti coloro che sono interessati a temi ambientali, culturali e sociali. L’importante è avere scarpe comode!

Maggiori info sul sito Viaggiemiraggi.org

Per gli ascoltatori di Radio Popolare in omaggio la mitica maglietta di ènostra “La mia energia è solare e radiosa”.

Ascolta l’intervista di Radio Popolare ad Andrea Burzacchini nella trasmissione C’è luce

layout-t-shirt-300x300