Per ogni italiano “Germania” vuol dire “birra buona e cibo cattivo”. Ma a Friburgo anche il cibo è buono, e non solo per chi lo mangia ma anche per chi lo produce, per chi lo vende e per l’ambiente. Le campagne intorno alla città sono punteggiate dai campi degli agricoltori locali, che hanno fatto della produzione biologica e biodinamica la loro identità. Esperimenti innovativi, e in alcuni casi radicali, di agricoltura partecipata e cooperativa sono ormai una solida realtà nella regione. Inoltre, la regione è famosa per la sue vigne, alcuni delle quali sono visitabili senza nemmeno uscire dai confini della città.

Cosa puoi vedere

 

Birrerie storiche

Le due birrerie di Friburgo producono la tradizionale bevanda in autonomia, artigianalmente e con prodotti locali. La birra si consuma insieme ai piatti tipici all’interno dei locali con il soffitto a volte oppure, d’estate, all’aperto, negli antistanti biergarten.
birreria
birreria2

 

Vigneti biologici

15 anni di agricoltura biologica e biodinamica mostrano un paesaggio colorato e profumato. Vini come i “Burgunder” (Pinot), Riesling, Müller-Thurgau, Gewürztraminer vengono esportati in tutto il mondo.
vigneti
BILD2020

 

Fattorie di Freiamt

Nel vicino comune di Freiamt possiamo visitare le fattorie “rinnovabili” … che oltre a latte e carne producono 100% energia da sole e vento.
fattorie_freiamt
IMG_5797

 

Mercati rionali a km zero

Friburgo non ha centri commerciali: per questo una o due volte a settimana, in ciascuno dei 20 quartieri della città, ci sono mercati all’aperto dove gli agricoltori locali vendono i loro prodotti, con enorme beneficio per l’economia locale. E anche per la mobilità urbana e la qualità della vita.
market
market-life cathedral

Scopri gli altri motivi